Crea sito

Covid-19, nonnina 90enne rifiuta ventilatore polmonare: “Usatelo per quelli più giovani”

La figlia dell’anziana belga di 90 anni, Suzanne Hoylaerts, riporta ai giornali le sue ultime parole: ” Ho già avuto una bella vita, usate il ventilatore per i più giovani”. La decisione presa della signora anziana, suscita un velo di commozione mondiale: ha rifiutato la cura per donarla a qualcuno con maggiori speranze di vita.

Coronavirus, donna muore dopo aver rifiutato il respiratore: "Ho ...

Suzanne aveva richiesto assistenza medica dopo aver riscontrato alcuni problemi di salute come la mancanza di appetito ed una cristi respiratoria. È stata ricoverata dopo l’accertamento della positività del test e messa in isolamento, fino a quando le sue condizioni non si sono ulteriormente aggravate.

A quel punto i medici le hanno consigliato di ricorrere alla respirazione artificiale, ma Suzanne ha rifiutato categoricamente. Le parole pronunciate sono state: “Non voglio la respirazione artificiale, potrebbe servire a qualche paziente più giovane. Ho già avuto una bella vita”.

Secondo la figlia Judith, la famiglia era sconvolta dal modo in cui la madre avrebbe potuto contrarre il virus, poichè era rimasta a casa rispettando tutte le regole. Suzanne è morta il 22 marzo ovvero due giorni dopo l’aggravamento della sua situazione. I famigliari non le hanno nemmeno potuto dire addio e non hanno nemmeno avuto la possibilità di partecipare al suo funerale.

Il Belgio attualmente registra 15.348 contagi e 1.011 morti secondo l’ultimo bilancio ufficiale. La situazione globale rimane altamente pericolosa, ben 952.171 contagi nel mondo.