Crea sito

“Abbiamo fame, mio padre non lavora più, il frigorifero è vuoto”. È così che una 12enne chiama i carabinieri

Sembrerebbe che l’uomo, a causa dell’emergenza Coronavirus, abbia perso il lavoro e non riesca più a dare un sostentamento alla famiglia. Succede a Vergato, una ragazzina di 12 anni, presa dalla disperazione chiama i carabinieri chiedendo un aiuto. È triste come questa emergenza abbia impoverito le famiglie che non sanno più come fare la spesa o comprare beni primari per la propria famiglia.

“Abbiamo fame, mio padre non lavora più, il frigorifero è vuoto, aiutateci vi prego” – queste sono le parole che la ragazzina di 12 anni ha rivolto al carabiniere che le ha risposto.

L’Arma non ha perso tempo e ha inviato a casa della famiglia una pattuglia per aiutarli nella loro condizione

Una volta all’interno dell’abitazione, i carabinieri hanno controllato che il racconto dell’adolescente fosse reale; non è servito molto per comprendere la situazione di reale disagio economico che la famiglia stava affrontando. Il padre di recente aveva perso il lavoro per l’emergenza Covid-19 e da lì in avanti non è più riuscito a sostentarsi.

Il personale dell’Arma subito dopo si è recato al supermercato più vicino, comprando beni primari alla famiglia in questione. È incredibile come in questo triste periodo di stallo, i carabinieri siano presenti non solo per monitorare i concittadini nel rispetto delle regole ma anche nel sociale, danno un aiuto lì dove viene richiesto.